Prova subito i cosmetici termali dell'isola d'Ischia con principi attivi efficaci e naturali
Spedizione rapida e gratuita per ordini di oltre 50€
Ricevi campioncini in omaggio su ogni acquisto
Previous slide
Next slide
Cerca

Il Sebo che cos’è? Guida completa sulla gestione corretta!

Oggi ti parliamo di un elemento fondamentale della nostra pelle: il Sebo.

Il Sebo è un liquido viscoso prodotto dalle ghiandole sebacee su quasi tutta la superficie cutanea, ma in particolar modo si concentra su viso e cuoio capelluto dove sono presenti la maggior parte di esse.

Composto da:

  • Cere, che gli fanno assumere la tipica consistenza fluida;
  • Grassi sebacei precursori del colesterolo, come lo squalene;
  • Trigliceridi, che costituiscono la maggior parte dei lipidi presenti;

Il sebo costituisce il 95% del film idrolipidico, una sorta di “pellicola protettiva” che mantiene la nostra pelle umida. La componente lipidica previene l’evaporazione dell’acqua dallo strato corneo (lo strato più esterno della pelle). Mentre quella idrofila, chiamata fattore naturale di idratazione, lo mantiene idratato.

Il film idrolipidico, inoltre, ha un PH acido che protegge la pelle da agenti patogeni, evitando il passaggio di microrganismi dannosi per il nostro corpo.

Curiosità: è il film idrolipidico che conferisce alla pelle il suo tipico odore. Il nostro “profumo” cambia di persona in persona perché ognuno di noi ha una diversa composizione lipidica.

Lo sapevi?

 

Il Ruolo del Sebo nella Salute della Pelle

Prodotto dalle ghiandole sebacee presenti in quasi tutte le regioni della pelle, è un componente fondamentale per mantenere la pelle sana e protetta.

Ecco alcuni dei principali ruoli del sebo nella salute della pelle:

  1. Idratazione della pelle: Una delle funzioni principali del sebo è quella di idratare la pelle. Infatti aiuta a formare il cosiddetto film idrolipidico, uno strato sottile di olio sulla superficie della pelle, che impedisce all’acqua di evaporare troppo rapidamente. Questo film idrolipidico aiuta a mantenere la pelle morbida, elastica e idratata;
  2. Protezione dalla disidratazione: Il film idrolipidico funge da barriera protettiva che riduce la perdita di acqua dalla pelle. Questo è particolarmente importante in ambienti secchi o durante le stagioni in cui l’aria è più arida. Una carenza di sebo può portare a una maggiore suscettibilità alla disidratazione della pelle;
  3. Barriera antimicrobica: Il sebo contiene acidi grassi e altre sostanze che creano un ambiente ostile per batteri, funghi e altri microrganismi che potrebbero causare infezioni cutanee. Il pH acido del film idrolipidico, che è tipicamente compreso tra 4,5 e 6, contribuisce a mantenere questo ambiente ostile per i patogeni;
  4. Protezione dalla corrosione: Il sebo protegge la pelle anche dall’azione corrosiva di sostanze come il sudore, l’acqua salata e alcuni prodotti chimici presenti nell’ambiente. Questa capacità protettiva aiuta a prevenire irritazioni e danni alla pelle;
  5. Regolazione della temperatura corporea: Sebbene la principale funzione del sebo non sia direttamente correlata alla termoregolazione, il film idrolipidico può svolgere un ruolo nel mantenere la temperatura della pelle relativamente stabile, contribuendo indirettamente alla termoregolazione corporea;

In sintesi, svolge una serie di funzioni essenziali per mantenere la pelle sana e protetta. Un equilibrio adeguato nella produzione di questo elemento è fondamentale per prevenire problemi cutanei come secchezza, disidratazione e infezioni, e per promuovere una pelle dall’aspetto radioso e luminoso.

 

Fattori che influenzano la produzione di Sebo

Esploriamo ora i fattori che ne influenzano la produzione e come questa produzione può variare in base a diversi fattori:

  1. Fattori Ormonali: Gli ormoni svolgono un ruolo fondamentale nella regolazione della produzione di sebo. Durante l’adolescenza, ad esempio, gli aumenti nei livelli di ormoni come il testosterone possono portarne ad un aumento della produzione, causando spesso acne e pelle grassa. Le fluttuazioni ormonali durante il ciclo mestruale, la gravidanza e la menopausa possono anche influenzarne la produzione nelle donne;
  2. Genetica: La predisposizione genetica può influenzare la quantità di sebo prodotto dalla pelle. Alcune persone possono avere ghiandole sebacee più attive rispetto ad altre, il che può influenzare la tendenza alla pelle grassa o all’acne;
  3. Stagioni e Clima: Le condizioni ambientali come l’umidità, la temperatura e l’esposizione al sole possono influenzare la produzione di sebo. Ad esempio, in climi caldi e umidi, la pelle tende ad essere più grassa a causa della maggiore attività delle ghiandole sebacee. D’altra parte, in ambienti freddi e secchi, la pelle tende ad essere più secca a causa della diminuita produzione di sebo;
  4. Stile di Vita e Abitudini: Alcuni comportamenti possono influenzare la produzione di sebo. Una dieta ricca di cibi ad alto indice glicemico e latticini può aumentare la produzione di sebo e contribuire alla formazione dell’acne. Anche lo stress e la mancanza di sonno possono influenzare negativamente la salute della pelle e la produzione di sebo;
  5. Prodotti per la Cura della Pelle: L’uso di determinati prodotti per la cura della pelle può influenzare la produzione di sebo. Ad esempio, l’uso eccessivo di detergenti aggressivi può rimuovere eccessivamente il sebo naturale dalla pelle, portando a un aumento della produzione di sebo per compensare. D’altra parte, l’uso di idratanti leggeri e non comedogeni può aiutare a mantenere l’equilibrio del sebo sulla pelle;
  6. Età: La produzione di sebo tende a diminuire con l’avanzare dell’età. La pelle matura tende ad essere più secca poiché le ghiandole sebacee diventano meno attive;

 

Perché ti ho parlato di sebo?

Nella scelta dei cosmetici più adatti a sé bisogna tener conto anche dell’influenza del sebo onde evitare di rovinare il nostro film idrolipidico.

Ad esempio bisogna considerare le diverse variazioni della secrezione sebacea e come sappiamo il periodo di maggior produzione è l’adolescenza. Possiamo quindi dedurre che il sebo sia influenzato a livello ormonale. Ma non solo…

Esso infatti può dipendere, oltre che da fattori interni (come anche il livello di stress o la genetica), anche da fattori esterni quali cambi di temperature, frequenti e bruschi lavaggi. Inoltre l’uso sbagliato dei cosmetici può provocarne la produzione eccessiva da parte del nostro organismo.

Imparare a conoscere la propria pelle ci serve a capirla e ad evitare di rovinare l’equilibrio cutaneo. Ciò consentirà così di impiegare al meglio le proprietà dei cosmetici.

Ti piacerebbe consultarci per scoprire quelli più adatti a te?

CONTATTACI: saremo lieti di aiutarti a scoprire la #IschiaBeautyRoutine che fa per te!

 

La Routine che consigliano* gli esperti!

*consigliamo sempre prima la visita da un dermatologo

  • Crema pelli normali e miste

    Crema da Giorno Pelli Normali e Miste con oli essenziali di Rosmarino e Cipresso- 50ml

    34,50
    Aggiungi al carrello
  • Stock
    Out
    Stock
    Out
    Thermal fango mask

    Maschera al Fango Termale purificante – 50ml

    39,50
    Leggi tutto
  • Latte detergente

    Latte Detergente a base vegetale con Burro di Karitè – 200ml

    26,50
    Aggiungi al carrello
  • Scrub viso-corpo

    Scrub Viso Corpo con Microsfere ad azione levigante – 250ml

    44,00
    Aggiungi al carrello

Step della Routine

  1. Latte Detergente per detergere il viso la mattina al risveglio e la sera prima di andare a dormire per rimuovere le impurità
  2. Scrub Viso e Corpo per esfoliare la pelle una volta alla settimana 
  3. Maschera al Fango Termale per rimineralizzare, purificare e idratare (risultato: una pelle luminosa)
  4. Crema pelli normali e miste per idratare senza appesantire la pelle e purificare grazie al lievito di birra

Ti è piacuto l’articolo? Condividilo su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
Open chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao! possiamo esserti d'aiuto?
Clicca il pulsante qui sotto per iniziare la chat con un nostro operatore!